Sandi Renko

1949 Italo – Sloveno

Artista di riferimento

Di origini italo-slovene, Sandi Renko nasce a Trieste nel 1949. Inizia a disegnare all’Istituto d’Arte Nordio, dove apprende la lezione di alcuni giovani protagonisti dell’arte d’avanguardia triestina. All’inizio degli anni settanta si trasferisce a Padova dove apre uno studio di design, comunicazione visiva e art direction. Qui conosce Edoardo Landi e, stimolato dal contesto artistico e intellettuale che risente ancora delle esperienze dell’arte cinetica e programmata del gruppo N, partecipa a collettive, happening ed eventi estemporanei. Consolida l’affinità con l’arte programmata e l’optical art, definendo così il suo linguaggio artistico e la sua personale tecnica. Negli anni si dedica in parallelo a design e arte con uguale rigore e metodo, con creazioni di grande pulizia ed equilibrio in entrambi i campi. Incoraggiato da Alberto Biasi intensifica la produzione artistica ed espone con regolarità, in collettive e in numerose personali in Italia, Slovenia, Austria. Vive e lavora fra Padova e Trieste.

Colcubo, 1982

Tempera su tavola e cartone ondulato, 47 x 47

Artisti

Torna alla pagina di tutti gli artisti.